Sui Navigli di Milano sbarcano i Vichinghi con il nuovo ristorante Valhalla

Prende il nome dal paradiso degli eroi vichinghi morti valorosamente in battaglia Valhalla, la brace degli Dei, il primo ristorante in Italia e a Milano, a due passi dai Navigli,dove potrete gustare un vero menù vichingo per sentirvi più vicini a questo popolo leggendario.

 

 

Nato dall’idea di due giovani imprenditori italiani Igor Iavicoli e Milena Vio,Valhalla rende omaggio alla mitologia e alla cultura enogastronomica norrena, di cui entrambi sono appassionati.
Varcando la soglia del ristorante sarete catapultati in un mondo fantasy dove ogni dettaglio, dal design degli arredi ai piatti, è stato studiato per farvi sentire dei veri vichinghi.
Lo spazio è diviso in due sale. Nella prima è stato ricreato il paradiso vichingo di Valhalla con il maestoso salone e l’opulenza del banchetto divino di Odino in cui il colore predominante è l’oro,le luci sono suffuse,le sedute sono coperte di pelliccia e grandi corni decorano i tavoli.
La seconda sala, invece, è chiamata bosco oscuro e richiama il mondo delle tenebre,un luogo di sperimentazioni, riti, perdite e sacrifici per il popolo vichingo in cui al blu si mescolano i colori del nero, dei carboni e quelli di un sottobosco in penombra, casa di muschi, licheni e radici.
La musica in sottofondo è composta da canti rituali norreni che scalda l’atmosfera preparandovi all’arrivo dei piatti così come il profumo di rosmarino e olii essenziali di cui il ristorante è pervaso.
Nel menù di Valhalla, in cui ogni piatto ha un nome che richiama una leggenda della saga norrena, la proposta è decisamente proteica.
Il focus è la selvaggina che le popolazioni vichinghe cacciavano tutto l’anno, ma non pensate ai nostri fagiani o cinghiali, gli animali di cui si cibavano erano infatti cervi o renne.
Se siete curiosi di assaggiarli, sappiate che sono entrambi presenti nella carta del ristorante.La carne di cervo viene proposta cruda, in  tartare, accompagnata da una spuma al sentore di pino mugo, mentre la renna viene servita come carpaccio, insieme a crema di cavolo cappuccio viola, cialde di mais e granulato di rapa rossa.
Accanto a queste carni più particolari, troviamo proposte più nostrane tra cui Thor, back ribs  di manzo, cucinate dallo chef Mauro Molon alla maniera vichinga. La cottura di queste back ribs inizia sottovuoto e termina sulla brace: il risultato è una carne tenera dentro e croccante fuori, molto gustosa e poco grassa da condire con tre differenti tipi di sale, agrumato, affumicato o tradizionale.
Niente paura se siete vegetariani, ci sono piatti anche per voi: tra questi  vi segnaliamo l’Hvergelmiruna crema di fagioli borlotti con pasta soffiata al rosmarino, chips di grana e punte di radicchio.
Dulcis in fundo  i dessert! Non sappiamo se gli impavidi vichinghi cedessero alle tentazioni della gola o meno, ma nel dubbio Valhalla per i suoi vikings del ventunesimo secolo ne propone quattro tipi differenti, tutti da provare.
Noi consigliamo Freya, che deve il suo nome alla Dea della bellezza e dell’amore, una mousse agli arachidi, tenerella al cioccolato, caramello salato e gelato al ribes rosso, buona e bella da mangiare anche con gli occhi.
In piena tradizione nordica per accompagnare gli antipasti e i secondi, non potevamo non optare per la birra. Quella in bottiglia arriva proprio da una terra vichinga, la Germania, mentre quella alla spina da un birrificio artigianale di Como.
Come aperitivo e abbinato ai dolci abbiamo invece provato l’idromele, conosciuta anche come bevanda degli Dei, un liquore che per i Vichinghi portava con sé saggezza e sapienza. Si tratta di una bevanda antichissima che ha la medesima gradazione del vino, circa 14/15°, ma è ottenuta dalla fermentazione del miele, davvero una interessante scoperta.
Se vi abbiamo incuriosito e volete essere iniziati ai piaceri del palato vichinghi non potete perdere gli aperitivi a tema del mercoledì sera.
Ogni mercoledì Valhalla è eccezionalmente aperto in orario aperitivo, dalle 19.30 alle 20.30, per offrirvi al costo di 15 Euro, oltre alla degustazione di piatti e bevande vichinghe, anche interessati lezioni sulla cultura e sulle tradizioni norrene, tenute da esperti in materia.
Per saperne di più potete consultare la pagina facebook di Valhalla nella sezione Events.

Gli orari di Valhalla:
Dal lunedì al sabato dalle 19 alle 23
Valhalla, la brace degli Dei
via Gaetano Ronzoni 2, Milano
+39 0284041503
www.valhallarestaurant.it
valhallarestaurantmilano@gmail.com
@valhalla_milano
fb: Valhalla Milano

 

3 pensieri su “Sui Navigli di Milano sbarcano i Vichinghi con il nuovo ristorante Valhalla”

  1. certainly like your web site however you need to test the spelling on quite a few of your posts. Many of them are rife with spelling issues and I in finding it very troublesome to inform the reality on the other hand I will definitely come again again.|

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *