Nel cuore di Milano apre MERCI À VOUS, il primo Club di bellezza a 360 gradi

Nel cuore di Milano, in Via Borgospesso 21, ha di recente aperto MERCI À VOUS, un nuovo modo di concepire il salone di bellezza ideato dall’affermata hair stylist Mayra Cassano, artista carismatica, concreta e professionale del panorama della hair couture italiano. Non solo una hair boutique, ma  un vero e proprio CLUB di bellezza per la tipologia di servizi offerti che esplorano il benessere in tutte le sue forme, agendo non solo sul capello, ma proponendo anche trattamenti di viso e corpo, massaggi e trucco 

 

«MERCI à VOUS è un’apertura al nuovo, al futuro. Un modo per dire grazie a tutti i nostri clienti, oltre che ai miei collaboratori e ai miei maestri» commenta Mayra Cassano, titolare del salone, cresciuta accanto ai più grandi artisti dell’hair styling e della moda, come Dior, Stella McCartney, Vivienne Westwood. «Ogni passaggio all’interno dello spazio – dall’ingresso all’harem del lavaggio alla consolle – è essenziale» racconta Mayra. «In modi diversi, tutti questi step agiscono su punti sensoriali che permettono davvero ai clienti di lasciare andare la tensione della vita quotidiana e di dedicarsi a se stessi». Una consapevolezza raggiunta entrando in contatto con la parte più intima di sé, che si rivela in una conquistata bellezza, espressione non solo esteriore della persona, ma totale, nella convinzione che sia la prima e più immediata manifestazione dell’essenza di ognuno.
L’utilizzo di prodotti di altissima qualità, con una predilezione per quelli naturali, combinato alla sapiente esperienza della stilista, permette di raggiungere risultati di grande naturalezza. Un angolo del salone è dedicato alla cura dell’uomo – affidata all’abile team – secondo la nobile attenzione verso la barberia, appresa dai più grandi maestri siciliani.
La boutique è situata in un’elegante palazzina al centro del Quadrilatero della Moda, appartenuta alla casata nobiliare Del Bono, originaria di Parma. I locali si affacciano su una corte ampia e luminosa, antica ed elegante, caratteristica degli edifici costruiti a cavallo tra Settecento e Ottocento, che tra modanature e timpani sottolineati da un elegante grigio, accoglie sculture e bassorilievi. Gli spazi del salone vengono enfatizzati da una elaborazione stilizzata degli arredi, disegnati per linee essenziali e sinuose in armonia con lo stile femminile e sofisticato di MERCI À VOUS.
La scelta del luogo si rifà alla volontà di proseguire la tradizione storica del salotto meneghino di fine ottocento, che risponde all’esigenza di socialità, arricchimento culturale e di affermazione per tutte le donne e gli uomini che vi transitano.
A cadenza mensile saranno proposte occasioni uniche d’incontro, scambi culturali e personali, attraverso la proposta di esperienze dedicate al culto e al nuovo modo di concepire la bellezza.
Un salotto in cui si è in grado di ritrovare un equilibrio fisico e psicofisico, oggigiorno messo a dura prova dalla frenesia e dallo stress che pervade la nostra quotidianità, e che si propone di contribuire a mantenere una “mens sana in corpore sano”, secondo l’antico culto degli antichi Romani.
Bellissimo l’evento di inaugurazione, realizzato in collaborazione con Shu Uemura, durante il quale si è cercato di  unire tutte le suggestioni che hanno ispirato Mayra Cassano nella creazione di Merci à Vous, attraverso la riproduzione di un mitologico giardino verde senza tempo, con i suoi suoni e la sua flora, ma soprattutto le sue ninfe, il cui simbolismo richiama la forza e la passione proprie di ogni donna.

 

3 pensieri su “Nel cuore di Milano apre MERCI À VOUS, il primo Club di bellezza a 360 gradi”

  1. You’re so awesome! I don’t suppose I’ve read through a single thing like this before. So great to find somebody with genuine thoughts on this topic. Seriously.. many thanks for starting this up. This site is something that is required on the web, someone with some originality!|

  2. Hello just wanted to give you a quick heads up and let you know a few of the pictures aren’t loading correctly. I’m not sure why but I think its a linking issue. I’ve tried it in two different web browsers and both show the same results.|

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *