La KAPPA KOMBAT celebra i suoi primi 20 anni dentro e fuori il campo da calcio

La storica maglia sportiva Kappa Kombat compie vent’anni e per l’occasione ripercorre la sua storia che racconta come questo capo ha rivoluzionato il concetto di abbigliamento per il calcio agonistico ed abbia segnato un chiaro punto di svolta nel mondo dell’abbigliamento, dentro e fuori dal campo: da maglia da calcio a icona di stile.

 

Spesso le novità capaci di cambiare i costumi di una società non sono percepibili nell’immediato. Spesso è necessario far passare anni e lasciare che questi cambiamenti entrino radicalmente nell’immaginario collettivo per poterne quantificarne la portata: questo è il caso della storica maglia sportiva Kappa Kombat, inizialmente studiata per cambiare le regole delle divise da calcio e percepita unicamente come una maglia sportiva, particolarmente elastica e con una tinta inedita. E’ stata la prima maglia da calcio al mondo con “stop stopping”, sistema anti-trattenuta in grado di evidenziare il fallo all’arbitro e, al tempo stesso, permettere all’atleta un maggior movimento grazie all’elasticità e alla tecnologia del tessuto.
Solo oggi però – a vent’anni dal suo primo lancio – possiamo ripercorrerne la storia e osservare come le caratteristiche tecniche di questa maglia l’hanno resa un’antesignana delle tendenze moderne, le sue specificità stilistiche un’icona di stile.
Una maglia creata con un unico filato, aderente a tal punto da diventare una seconda pelle ed evidenziare elegantemente l’anatomia del busto ma allo stesso tempo elastica, traspirante, quasi impercettibile: decisamente distante dalle forme oversize e dai tessuti rigidi presenti fino a quel momento.
Dal lontano 2000, anno della scesa in campo del primo esemplare di Kombat, innumerevoli i brand di moda che si sono lasciati ispirare dalla forma e dalla funzionalità della celebre maglia sportiva, facendola diventare con il tempo un capo icona da indossare anche nel tempo libero. La Kappa Kombat festeggia il suo anniversario con un approfondimento culturale al BasicVillage di Torino che ripercorre la nascita e l’evoluzione della Kappa Kombat attraverso l’esposizione di divise originali, fotografie e testimonianze video e con la creazione di tre maglie speciali ispirate al celebre design della prima Kombat 2000 per tre importanti club di calcio europei sponsorizzati dal brand degli Omini: AS Monaco (Francia), Betis Siviglia (Spagna) e Aston Villa (Inghilterra).
Due delle tre special jersey sono state presentate direttamente sul campo da calcio. Quella dell’AS Monaco lo scorso 4 febbraio durante il match casalingo contro l’Angers; quella del Betis Siviglia il 9 febbraio durante la partita in casa contro il Barcellona.
Pronti ad indossarla anche voi?

 

sensai

 

 

3 pensieri su “La KAPPA KOMBAT celebra i suoi primi 20 anni dentro e fuori il campo da calcio”

  1. I just could not leave your website prior to suggesting that I really enjoyed the standard information an individual supply to your visitors? Is going to be back often in order to check up on new posts|

  2. I simply want to tell you that I am new to blogging and site-building and certainly liked this web-site. Likely I’m likely to bookmark your blog . You surely have good posts. Kudos for sharing with us your blog site.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *