Food for Fashion in un co-branding tutto italiano

Nella splendida cornice di 10 Corso Como a Milano, si è svolto il 12 gennaio scorso,un evento dal sapore Food e dall’ispirazione Fashion per celebrare, con la capsule collection intitolata “Food for Fashion”, una nuova “friendship” tra due brand tutti italiani: Galateo & Friends e Public Code.
Marco Bonaldo è il fondatore dell’originale brand di Galateo & Friends: un’azienda olearia che  seleziona e distribuisce raffinati prodotti di condimento racchiusi in un packaging accattivante ed esteticamente innovativo. La passione di Marco per le cose buone lo spinge a cercare sempre nuove friendships e nuove sinergie con persone creative in ogni campo, ed è così che mentre sfoglia una rivista di moda scopre i lavori di Carlo Volpi, designer di maglieria e fondatore del brand Public Code.
Carlo Volpi è un designer tradizionale ed innovativo, due aspetti che hanno subito attirato l’attenzione di Marco: nei suoi lavori, infatti, tutti gli aspetti classici legati alla maglieria vengono reinventati attraverso un’esplosione di colori e un mix eclettico di punti e tecniche. Dalla nuova friendship tra Marco e Carlo, entrambi amanti del cibo e  della moda, nasce Food For Fashion: una  collaborazione,appunto, tra il Food ed il  Fashion che da vita ad una piccola collezione di maglieria dai colori forti e scontri di pattern eclettici (quattro cardigan e quattro t-shirt) di Public Code caratterizzata da quattro disegni esclusivi, quante sono le sillabe del GA-LA-TE-O,che decorano anche le confezioni di una linea di quattro prodotti gastronomici esclusivi di Galateo & Friends.
Una capsule collection interamente prodotta in Italia, da assaggiare ed indossare subito.

2 pensieri su “Food for Fashion in un co-branding tutto italiano”

  1. I like the helpful information you provide in your articles. I will bookmark your weblog and check again here frequently. I am quite certain I’ll learn lots of new stuff right here! Best of luck for the next!|

  2. Thanks for every other excellent post. Where else could anybody get that type of info in such a perfect approach of writing? I have a presentation next week, and I’m on the search for such information.|

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *