Milano verso la Grande Brera con la riapertura di Palazzo Citterio

Ecco,finalmente, Palazzo Citterio, edificio da favola in via Brera a Milano apre le porte e si racconta in un libro (edito da Skira) e in una mostra di fotografie di Maurizio Montagna per festeggiare la conclusione dei lavori di recupero e restauro.

Palazzo Citterio verso la Grande Brera

Dopo un restauro durato tre anni grazie al finanziamento da parte del ministero dei Beni Culturali, nell’ambito del programma della ‘Grande Brera’ finalmente Palazzo Citterio, dopo 40 anni tornerà a vivere nella città di Milano più bello e splendente che mai. “Si tratta di uno spazio bello da impazzire”, secondo il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, dove troveranno spazio più di 6500 metri quadri di allestimenti dedicati all’arte moderna e contemporanea per diventare un vero e proprio Museo nel cuore di Brera.
La vera e propria apertura è prevista nell’autunno 2019 ma ci sarà un’apertura straordinaria con delle speciali visite guidate ed una mostra fotografica di Maurizio Montagna per documentare il prima e il dopo dei lavori dal 18 al 20 aprile in occasione del Salone del Mobile di Milano (dalle 17,30 alle 20, con ingresso da via Brera 12/14 e via Gabba), per offrire un antipasto di quello che potrà offrire a partire dal 2019, quando sarà affidato alla Pinacoteca.
Palazzo Citterio è stato acquistato nel 1972 dallo Stato, su proposta del soprintendente Gisberto Martelli e fu pensato da subito come aggiunta per la Pinacoteca di Brera, per farne un museo moderno e dotato di servizi adeguati, con spazi per opere del Novecento che si contava di acquisire. Il sogno si sta finalmente per realizzare!

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.