Milano accoglie Matera 2019 a Palazzo Clerici

 

Matera Capitale Europea della Cultura nel 2019 è presente alla Milano Design Week, con l’Open Design School, uno dei progetti fondamentali del dossier di candidatura a Capitale Europea nel 2019 che verrà ufficialmente presentato sul piano nazionale ed internazionale, oggi 6 aprile, alle ore 16.30, negli spazi del bellissimo Palazzo Clerici, prestigiosa location nel cuore di Milano.

Milano accoglie Matera 2019

A spiegare l’Open Design School sarà Joseph Grima, direttore artistico del dossier “Open Future” di Matera2019 e curatore del progetto. Primo esempio in Italia, l’Open Design School è un autentico laboratorio di sperimentazione ed innovazione interdisciplinare, uno spazio di apprendimento interdisciplinare peer-to-peer, senza rigide gerarchie in cui ognuno impara da tutti, in un clima di reciproco arricchimento e di scambio creativo tra arte,scienza e tecnologia.
L’obiettivo principale del progetto è di creare un luogo di progettazione e produzione in grado di valorizzare le risore creative e progettuali della città di Matera, dei territori limitrofi,dell’Italia e dell’Europa al fine di produrre localmente, quanto più possibile,la strategia di design,l’hardware e le dotazioni tecnologiche necessaire a realizzare progetti ed eventi culturali nel 2019. Matera 2019 animerà il cortile di Palazzo Clerici,con una istallazione progettata e realizzata dall’Open Design School.
Il cortile diventerà una agorà per dibattiti, proiezioni, performance. Oltre ad utilizzare direttamente lo spazio, Matera2019 mette l’installazione a disposizione di tutti i protagonisti della Milano Design Week, partner europei, istituzioni e designer che sono alla ricerca di un luogo per organizzare presentazioni di progetti e dibattiti su tema del design sistemico per le comunità.
È previsto un ricco programma di appuntamenti che trovate al seguente link: http://www.matera-basilicata2019.it/…/924-open-design-schoo… Non mancate!

1 pensiero su “Milano accoglie Matera 2019 a Palazzo Clerici”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *